Pillole alimentari

Data di pubblicazione:
09 Novembre 2017
Pillole alimentari
Il Comune di Riano ha partecipato al bando di finanziamento della Regione Lazio “Fuori classe-Progetti di rafforzamento della partecipazione attiva e dei processi di apprendimento da attuare nelle scuole della Regione Lazio”, affrontando con il progetto PILLOLE ALIMENTARI il problema della dispersione scolastica, e con esso l’inclusione sociale, secondo gli approcci tipici del Teatro letti però in chiave multimediale e cinematografica.Nell’era della multimedialità infatti il linguaggio cinematografico è un codice nuovo da comprendere e sfruttare per permettere il raggiungimento di obiettivi importanti.

Concetto cardine del progetto è l’alimentazione vista nella sua accezione più ampia come prodotto di un certo ambiente, strumento per il raggiungimento del benessere psico-fisico, stile di vita comune e fattore di sviluppo personale e della comunità. Sono state ipotizzate una serie di azioni indirizzate alle 5 classi della scuola secondaria di primo grado per un totale di circa 125 alunni ma in grado di coinvolgere a ragnatela tutto il complesso scuola-famiglia-società.

AZIONI IN AULA
Per ogni classe partecipante è stato per questo previsto un percorso ampio e articolato che prevede
  • corsi formativi in aula multimediali, realizzati dagli esperti di Remmondo, di 4 ore su “Educazione al consumo ed etichettatura” e “Biodiversità ambientale, prodotto biologici e a km0”
  • corsi in aula di alfabetizzazione al linguaggio video di 4ore tenuti da un regista esperto in cortometraggi e da un operatore di ripresa-tecnico video
  • corsi in aula di analisi critica del messaggio pubblicitario di 2 ore tenuti sempre dagli esperti di Remmondo
  • corsi in aula di 2 ore su “Alimentazione e salute” tenuti da una psicoterapeuta.
Alla fine del percorso ogni classe realizzerà uno spot su uno dei seguenti temi a scelta
Educazione al consumo:  informazioni sui marchi alimentari di qualità e tutela, la lettura dell’etichetta e la tracciabilità del prodotto. Le lezioni multimediali verteranno non solo sull’illustrazione teorica dei marchi esistenti ma includeranno la lettura dell’etichette dei prodotti di uso comune mettendone in evidenza “trucchi, misfatti e significati incogniti”. Alle classi partecipanti verrà inoltre chiesto di portare in classe etichette prese dai propri prodotti di uso quotidiano da analizzare. Verrà inoltre simulata una visita al supermercato per orientare verso una spesa intelligente.
Biodiversità ambientale, prodotti biologici e a km 0:  si metterà in evidenza il ruolo fondamentale che la preservazione degli ecosistemi autoctoni ha non solo per l’ambiente ma anche per lo sviluppo di un corretto benessere psicofisico del corpo attraverso la valorizzazione di alimenti che permettano una sana e varia alimentazione basata su prodotti locali, biologici e a km zero. La salute psicofisica del ragazzo, la sua autostima e la capacità di integrazione passano attraverso l’affermazione del rispetto verso sé stessi e verso tutto ciò che ci circonda.
Alimentazione e salute: In questo percorso si parlerà di salute legata ad una corretta alimentazione. Complessi e variegati sono i meccanismi che alterano il rapporto mente – corpo -cibo generando condizioni di disordine o vere e proprie patologie spesso sintomi di un disagio che può essere prevenuto in modo da intervenire per tempo.
Gli spot di ogni classe verranno messi a concorso e giudicati da una giuria di esperti. I filmati verranno proiettati durante la giornata finale alla presenza delle famiglie, della scuola e delle autorità, in un momento di socializzazione e condivisione aperto a tutta la comunità. Il rinfresco è offerto gratuitamente dal gestore della mensa scolastica Compass Group. Le pillole saranno rese disponibili sulle pagine dedicate al progetto dei principali social network, sui siti dei partners e su you tube.

AZIONI APERTE ALLA COMUNITA’
  • apertura di uno sportello di ascolto cui i ragazzi, le famigliew e i docenti potranno accedere gratuitamente per esprimere il proprio disagio e i propri problemi ricevendo ascolto e supporto da un esperto
  • lezioni prova gratuite nella palestra della scuola offerte dai Centri Sportivi di Riano per favorire l’accesso allo sport in armonia con il connubio sport e alimentazione-salute e benessere
  • incontro dedicato ai genitori del pedagogista e mediatore sociale Lorenzo Braina
  • seminario aperto alla comunità con partecipazione di Altroconsumo per la sicurezza alimentare, un nutrizionista per il legame alimentazione e benessere fisico e la psicoterapeuta per i disturbi alimentari origine e segnali, Ispra per le ripercussioni sulla salute dell’inquinamento chimico

OBIETTIVI
  • Individualizzare la didattica e personalizzare l’apprendimento per consentire ai diversi studenti di essere meglio seguiti dall’insegnante;
  • Incrementare le possibilità espressive con l’uso delle moderne tecnologie;
  • Promuovere l’alfabetizzazione al linguaggio cinematografico, televisivo, cross mediale, anche attraverso la ri-educazione alla percezione dei media;
  • Offrire agli studenti occasioni per socializzare migliorando l’inclusione dei soggetti diversi;
  • Abituare gli studenti ad un progetto di gruppo nel rispetto di regole e tempi;
  • Agire sul territorio, concretamente creando occasioni d’incontro in grado di coinvolgere le realtà del territorio attraverso proposte che creino relazioni positive;
  • Promuovere occasioni di inclusione sociale e di sensibilizzazione coinvolgendo i cardini della vita cittadina: comune, scuola, cittadini, palestre, centri giovanili e centri per anziani, il Centro diurno riabilitativo, le associazioni.
Remmondo, Pillole alimentari

http://www.remmondo.it/pillole-alimentari/

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 21 Febbraio 2024