Questo sito NON fa uso di cookie a fini di profilazione.
Sono presenti invece cookie di terze parti per l’analisi della navigazione e l’integrazione con i social network.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Ministero Beni e Attività Culturali. Contributi per convegni e pubblicazioni

convegnoPubblicata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sulla Gazzetta Ufficiale n° 6 dell’8 gennaio 2013,  la Circolare 27 dicembre 2012, n. 108 “Contributi per convegni e pubblicazioni di rilevante interesse culturale promossi o organizzati da istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi senza scopo di lucro”.

Sono ammessi a presentare domanda  di  contributo  per  convegni  e pubblicazioni le associazioni, le fondazioni ed altri organismi senza fini  di  lucro,  costituiti  con  atto  pubblico  ed  operanti   sul territorio nazionale.

La  domanda,  in  regola  con  levigenti disposizioni sul bollo,  firmata  dal  legale  rappresentante, va inoltrata al Ministero dell’Interno a mezzo plico raccomandato, in tal caso  fa  fede  la  data  del timbro postale; mediante consegna a mano o con corriere autorizzato, presso la sede della  Direzione  generale  per  le  biblioteche,  gli  istituti culturali ed il diritto d'autore - via Michele Mercati n. 4  -  00197; mediante Posta elettronica certificata (PEC);

Iniziative non finanziabili
Convegni. Saranno presi in esame esclusivamente i convegni propriamente detti e pertanto non saranno considerati: corsi di formazione; iniziative attinenti unicamente alla vita dell'ente proponente o concernenti temi di scarsa rilevanza culturale; presentazione di volumi, manifestazioni di semplice valenza informativo/divulgativa o celebrativa, premi.

Pubblicazioni. Saranno prese in esame, (tenendo conto dell'organicità ed originalità della ricerca, della riconosciuta competenza degli autori e dei curatori e del rilievo culturale della struttura proponente) esclusivamente le pubblicazioni inedite di particolare rilevanza scientifica,tali da costituire un importante contributo ai fini della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Non saranno prese in considerazione le opere di divulgazione, i cataloghi di mostre, gli atti di convegno, le opere di carattere enciclopedico o non propriamente di natura scientifica.

Criteri di assegnazione del contributo
L'amministrazione, tenuto conto del   parere espresso dalla competente commissione, previa valutazione comparativa fra tutte le domande pervenute e in regola, decide in ordine all'ammissione al contributo, in considerazione dell'entità dei fondi a disposizione e del valore culturale del convegno o della pubblicazione. L'ammontare del contributo non può comunque superare il 50 per cento delle spese previste.

Termini di scadenza per la presentazione della domanda
Limitatamente all'anno 2013, la domanda dovrà pervenire entro e non oltre il 28 febbraio, all'indirizzo indicato all'art. 2, comma 1,nel caso di invio per posta ordinaria, corriere espresso o consegna a mano, ovvero alla casella di Posta certificata(PEC) appositamente indicata all'art.3, in caso di invio telematico. A decorrere dall'anno 2014, la scadenza dei termini è fissata al 31 gennaio di ogni anno (qualora il predetto termine cada in un giorno festivo, si intende differito al primo giorno non festivo immediatamente successivo).

Valid XHTML 1.0 Transitional

Sito ufficiale del Comune di Riano. L.go Montechiara 1 00060 Riano (RM)
C.F. 02682200585, P.IVA 01101431003
Tel. 069013731, Fax 069031500