Questo sito NON fa uso di cookie a fini di profilazione.
Sono presenti invece cookie di terze parti per l’analisi della navigazione e l’integrazione con i social network.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

TARI 2014. Regolamento, Piano Finanziario, Aliquote e Moduli esenzioni e riduzioni

tariIl 30 settembre scorso, nella seduta in sessione straordinaria del Consiglio comunale, si sono conclusi i lavori per il recepimento della terza componente IUC (Imposta Unica Comunale), la nuova tassa sui rifiuti TARI, con l’approvazione del Regolamento, del Piano Finanziario e delle Tariffe, 
 

in vigore dal 1° gennaio 2014, come da allegati sottostanti.

La TARI sostituisce integralmente la vecchia tassa sui rifiuti – TARSU.

Ben poco hanno potuto fare le Amministrazioni Comunali, se non regolamentare la nuova tassa attenendosi a quanto rigorosamente dettato dalla legge 147/2013 (legge di stabilità 2014), istitutiva del tributo.

In particolare, il comma 654, art.1 della legge 147/2013, prevede l’obbligo di copertura integrale dei costi di gestione del servizio, costi risultanti dal Piano Finanziario per l’anno 2014, redatto dai soggetti gestori del servizio stesso, in collaborazione con l’Ufficio Tributi.

La scelta delle tariffe che saranno applicate ad ogni categoria di utenza TARI non è quindi dettata da una arbitraria decisione politica, ma frutto di attenta applicazione del dettato normativo di riferimento, che, oltre a stabilire l’obbligo di copertura totale dei costi di gestione, indica i coefficienti minimi, medi e massimi per i Comuni, nel nostro caso del centro Italia, da applicare ad ogni categoria.

L’Amministrazione comunale e gli Uffici preposti  hanno prestato particolare attenzione per l’applicazione dei coefficienti di riferimento, attraverso un monitoraggio continuo dei risultati che di volta in volta emergevano dalle simulazioni effettuate dall’Ufficio, in modo da non creare squilibri di tassazione, tenendo conto della logica stessa del tributo, secondo cui chi produce più rifiuti, più paga.

I lavori di preparazione sono stati sottoposti alla Commissione Bilancio, in tre incontri, durante i quali si è provveduto ad informare i componenti della stessa, nonché rappresentanti della cittadinanza rianese, sugli sviluppi che via via si andavano delineando.

Obiettivo del prossimo anno, è quello di avviare un determinato piano anti-elusione attraverso controlli e accertamenti ad hoc.

Nel Regolamento TARI 2014 è possibile consultare le casistiche relative alle esenzioni e alle riduzioni delle aliquote, cui chiediamo di prestare particolare attenzione al fine di poterne usufruire.

Regolamento TARI Anno 2014

Piano Finanziario TARI Anno 2014

Tariffe TARI Anno 2014

 

Di seguito i moduli scaricabili on-line utili all’ottenimento, per gli aventi diritto, delle esenzioni e riduzioni previste dal Regolamento:

Denuncia originaria o di variazione uso domestico

Denuncia originaria o di variazione uso non domestico

Immobile sito in zona non servita

Riduzione nuove attività commerciali

Immobile occupato da nucleo familiare con presenza di soggetto portatore di handicap

Assegnazione in comodato d'uso gratuito di una compostiera domestica

Unico occupante di età anagrafica superiore a 65 anni

Immobile danneggiato - inagibile - non abitabile

Immobile in ristrutturazione - restauro - risanamento conservativo

Immobile privo di mobilio e suppellettili e sprovvisto di contratti attivi di fornitura dei servizi pubblici a rete

Produzione di rifiuti speciali

Immobile occupato da soggetti che risiedono o abbiano la dimora per più di sei mesi all’anno all’estero

Immobile tenuto a disposizione per uso stagionale

 

Lisa Venti, Ufficio Tributi Comune di Riano

Per info: 06901373306  - 06901373325 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Valid XHTML 1.0 Transitional

Sito ufficiale del Comune di Riano. L.go Montechiara 1 00060 Riano (RM)
C.F. 02682200585, P.IVA 01101431003
Tel. 069013731, Fax 069031500